A cosa serve l’Astrologia?

0
1028

Oggi ho parlato con un mio collega di scienza, astrologia, parole che, a mio avviso, non possono essere accostate, sono due linguaggi diversi, ciascuno valido nel proprio contesto.

Da scettico dico che l’Astrologia: è un linguaggio come un altro con le sue convenzioni e con la sua semantica.
A cosa serve? Come tutti i linguaggi ti permette di dire delle cose sul mondo e sugli altri, di comunicare con altri, ma se altri non conoscono il linguaggio oppure non è mediato dall’Astrologo in una lingua comprensibile al consultante, non servirà mai.
Molto dipende però se sono d’accordo, astrologo e consultante sul “a cosa serve”.
In ultima analisi, “a cosa serve”, dovrebbe rappresentare la domanda sempre presente al momento del consulto astrologico, l’elemento comune tra i due interlocutori, solo allora potrà “servire” e si potrà fornire un consulto utile.
Serve a rassicurarmi, a fornirmi un punto di vista diverso, a fornirmi delle risposte a degli interrogativi, serve a mille altre cose, tutte buone, finché si resta nell’ambito del buon senso e del lecito, ma su queste ultime due parole, si possono aprire discussioni infinite.