Nel libro “The Archaeology of Mind: Neuroevolutionary Origins of Human Emotions” di Jaak Panksepp e Lucy Biven, vengono descritti i 7 sistemi affettivi ipotizzati. La relazione fra le emozioni primarie descritte generano poi emozioni più complesse. La cosa ulteriormente interessante è il fatto che le emozioni vengano anche collegate ai rispettivi neurotrasmettitori, ma ancora più utile dal punto di vista astrologico è notare come il numero 7, in relazione ai 7 pianeti dell’astrologia, torni in maniera chiara anche a livello di significati associativi, come si leggerà di seguito; ho integrato inoltre anche Urano, Nettuno e Plutone nei sistemi affettivi. Possiamo quindi pensare, ad esempio, a come nascano, a livello di relazioni di sistemi affettivi, gli attacchi di panico, quali le relazioni astrologiche.

I SISTEMI AFFETTIVI

  1. Sistema SEEKING
  • Funzione: Questo sistema è responsabile dell’anticipazione e della ricerca attiva di risorse e stimoli nel mondo. È associato a sentimenti di curiosità, desiderio e aspettativa positiva.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Dopamina.
  • Ruolo Evolutivo: Promuove il comportamento esplorativo e la motivazione a cercare cibo, acqua, partner e altre risorse vitali.
  1. Sistema RAGE
  • Funzione: Questo sistema è attivato da frustrazione o minacce, generando risposte aggressive e rabbiose. È importante per la difesa e la competizione.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Noradrenalina e serotonina.
  • Ruolo Evolutivo: Aiuta a proteggere l’individuo dalle minacce e a mantenere l’accesso alle risorse.
  1. Sistema FEAR
  • Funzione: Responsabile della risposta alla paura, questo sistema si attiva in presenza di pericoli o minacce, preparando l’organismo alla fuga o al congelamento.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Glutammato e GABA.
  • Ruolo Evolutivo: Essenziale per la sopravvivenza, protegge l’individuo da potenziali pericoli ambientali.
  1. Sistema LUST
  • Funzione: Genera desiderio sessuale e comportamenti riproduttivi, stimolando l’interesse verso i partner sessuali.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Testosterone ed estrogeni.
  • Ruolo Evolutivo: Promuove la riproduzione e la perpetuazione della specie.
  1. Sistema CARE
  • Funzione: Responsabile del comportamento di cura e protezione, promuove l’attaccamento e il nurturing verso i figli e gli altri membri del gruppo.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Ossitocina e vasopressina.
  • Ruolo Evolutivo: Assicura che i giovani ricevano le cure necessarie per sopravvivere e crescere, facilitando i legami sociali.
  1. Sistema PANIC/GRIEF
  • Funzione: Associato alla separazione e alla perdita, genera sentimenti di tristezza e angoscia in risposta alla separazione dai legami affettivi.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Ossitocina e prolattina.
  • Ruolo Evolutivo: Favorisce la formazione di legami affettivi e sociali duraturi, promuovendo comportamenti che evitano la separazione e la perdita.
  1. Sistema PLAY
  • Funzione: Stimola comportamenti ludici e di gioco sociale, favorendo l’apprendimento e le interazioni positive con i coetanei.
  • Neurotrasmettitori Coinvolti: Dopamina e oppioidi endogeni.
  • Ruolo Evolutivo: Aiuta a sviluppare abilità sociali, cognitive e fisiche attraverso l’interazione ludica, favorendo la coesione sociale.

Questi sette sistemi affettivi primari sono fondamentali per comprendere come le emozioni e i comportamenti umani siano radicati in antichi circuiti cerebrali che condividiamo con altri mammiferi. Ogni sistema svolge un ruolo cruciale nel garantire la sopravvivenza e il benessere dell’individuo e della specie.

 

I SISTEMI AFFETTIVI E L’ASTROLOGIA

Sistema SEEKING – Mercurio

  • Funzione: Anticipazione, curiosità e ricerca attiva.
  • Mercurio: Associato all’intelligenza, alla comunicazione, alla curiosità e alla ricerca di conoscenza. Mercurio governa la mente, i viaggi e l’esplorazione, molto simile al desiderio di ricerca e scoperta del sistema SEEKING.

Sistema RAGE – Marte e Plutone

  • Funzione: Aggressività e difesa.
  • Marte: Rappresenta la guerra, l’energia, l’azione e l’aggressività. Marte è il pianeta della lotta e della competizione, in linea con il sistema RAGE che genera risposte aggressive e difensive.
  • Plutone: Aggiunge un livello di intensità e profondità alle dinamiche di potere e trasformazione legate alla rabbia.

Sistema FEAR – Sole e Plutone

  • Funzione: Risposta alla paura e preparazione alla fuga.
  • Sole: Simboleggia la vitalità, la protezione e l’identità. Il Sole è associato alla conservazione della vita e dell’identità, riflettendo il ruolo del sistema FEAR nel preparare l’individuo a proteggere sé stesso dalle minacce.
  • Plutone: la paura dell’ignoto, ciò che c’è di nascosto, le nostre ombre.

Sistema LUST – Venere

  • Funzione: Desiderio sessuale e comportamenti riproduttivi.
  • Venere: Rappresenta l’amore, la bellezza, il desiderio e la sessualità. Venere è il pianeta delle relazioni romantiche e del piacere, molto simile al sistema LUST.

Sistema CARE – Luna

  • Funzione: Comportamento di cura e protezione.
  • Luna: Simboleggia la maternità, l’emozione, l’intuizione e la cura. La Luna è associata alla famiglia e all’istinto protettivo, riflettendo il ruolo del sistema CARE nel nurturing e nell’attaccamento.

Sistema PANIC/GRIEF – Saturno

  • Funzione: Tristezza e angoscia dovute alla separazione.
  • Saturno: Rappresenta la paura, i limiti, le restrizioni e la disciplina. Saturno è associato alla perdita e al dolore, riflettendo il sistema PANIC/GRIEF che gestisce le emozioni legate alla separazione e alla tristezza.

Sistema PLAY – Giove e Urano

  • Funzione: Comportamenti ludici e sociali.
  • Giove: Rappresenta l’espansione, la gioia, la crescita e l’ottimismo. Giove è associato al gioco, all’apprendimento attraverso l’esperienza e alla socialità, in linea con il sistema PLAY che stimola il comportamento ludico e l’interazione sociale positiva.
  • Urano: Aggiunge un elemento di innovazione, libertà e sperimentazione.

 

I SISTEMI AFFETTIVI E GLI ATTACCHI DI PANICO

Gli attacchi di panico coinvolgono principalmente il sistema PANIC/GRIEF, che è responsabile delle emozioni di angoscia e dolore dovute alla separazione e alla perdita. Tuttavia, durante un attacco di panico, possono essere attivati anche il sistema FEAR e altri sistemi affettivi che modulano la risposta complessiva.

Sistema Coinvolto: PANIC/GRIEF

Il sistema PANIC/GRIEF è coinvolto in situazioni di stress intenso e percezione di minaccia sociale o di separazione, che possono provocare un forte senso di angoscia e panico.

Neurotrasmettitori Coinvolti

  • Ossitocina: Spesso associata al sistema CARE, può modulare l’attività del sistema PANIC/GRIEF, riducendo l’angoscia attraverso il supporto sociale e l’attaccamento.
  • Prolattina: Coinvolta nella risposta di angoscia legata alla separazione, può aumentare durante un attacco di panico.
  • Corticotropina (CRH) e Cortisolo: L’asse ipotalamo-pituitario-surrenale (HPA) è attivato, aumentando i livelli di cortisolo, che è l’ormone dello stress.
  • Noradrenalina: Coinvolta nell’attivazione del sistema nervoso simpatico, aumenta la vigilanza e la risposta di fuga o lotta.
  • Serotonina: Può modulare l’ansia e la risposta al panico, con livelli alterati che possono contribuire ai sintomi del panico.

Meccanismo e Esempio di Attacco di Panico

Durante un attacco di panico, la persona può sperimentare una improvvisa ondata di intensa paura o disagio, accompagnata da sintomi fisici e psicologici. Ecco un esempio di come i sistemi affettivi e i neurotrasmettitori possono interagire durante un attacco di panico:

Scenario di Attacco di Panico

Una persona, chiamata Maria, sta camminando in un centro commerciale affollato. Improvvisamente, senza un motivo apparente, Maria sente una sensazione di angoscia crescente.

  1. Attivazione del Sistema PANIC/GRIEF: Maria percepisce una minaccia vaga e inizia a sentirsi separata e isolata, attivando il sistema PANIC/GRIEF. La prolattina aumenta, contribuendo alla sensazione di angoscia e panico.
  2. Attivazione del Sistema FEAR: La sensazione di panico attiva anche il sistema FEAR. La noradrenalina viene rilasciata, aumentando la vigilanza e preparando il corpo alla fuga o alla lotta. Maria inizia a sudare, il cuore batte più velocemente e la respirazione diventa affannosa.
  3. Asse HPA e Cortisolo: L’asse ipotalamo-pituitario-surrenale (HPA) viene attivato, rilasciando corticotropina (CRH) che stimola la produzione di cortisolo. Il cortisolo aumenta ulteriormente i sintomi fisici dello stress, come la tensione muscolare e il malessere generale.
  4. Diminuzione della Serotonina: I livelli alterati di serotonina possono contribuire alla difficoltà di regolare l’ansia e il panico. Maria potrebbe sperimentare pensieri catastrofici e un senso di perdita di controllo.
  5. Modulazione del Sistema CARE: Se Maria riceve conforto da un amico o un familiare, l’ossitocina può essere rilasciata, aiutando a ridurre la risposta di panico e fornendo un senso di sicurezza e attaccamento.

Durante un attacco di panico, l’interazione tra il sistema PANIC/GRIEF, il sistema FEAR e i neurotrasmettitori come ossitocina, prolattina, noradrenalina, cortisolo e serotonina crea una risposta complessa che può risultare in una forte sensazione di paura e angoscia. La comprensione di questi meccanismi può aiutare a sviluppare strategie terapeutiche mirate, come tecniche di rilassamento, terapia cognitivo-comportamentale e farmaci che modulano i livelli di neurotrasmettitori, per gestire e ridurre gli attacchi di panico.

Dunque vediamo che i pianeti in relazione con gli attacchi di panico sono Saturno (Panic/Grief), Saturno è il governatore del Capricorno, questo Segno rappresenta proprio il dio Pan, e il Sole, la paura. Tra i sintomi degli attacchi di panico c’è anche la paura di morire, di non riuscire a respirare, la mancanza di aria, la ricerca di aria, che un po’ richiama Mercurio e l’affettività legata al SEEK. Per maggiori dettaglio vi consiglio di leggere la monografia: https://www.amazon.it/Disturbo-Panico-Astrologia-psicologia-allastrologia/dp/B0C87S54XC