Pasifae e Minosse erano marito e moglie. La prima figlia del titano Elio, dio del sole e di Perseide una ninfa marina, il secondo figlio di Zeus e di Europa. Inoltre Pasifae era sorella del Re Eete al quale Frisso donò il vello d’oro che sarebbe stato sacrificato a Marte. In qualche modo pare che si mantenga la sequenzialità fra i primi due racconti le Cavalle di Diomede e quella di cui si parla nel seguito dell’articolo.

Si racconta che Minosse per ingraziarsi Poseidone, divinità dei mari, costruì un altare in suo onore e lo pregò affinché gli mandasse un toro da sacrificare in suo onore. Poseidone soddisfò la richiesta di Minosse e invio un toro bianco, bellissimo. Minosse non volle sacrificarlo e lo sostituì con un altro, ma a Poseidone la cosa non piacque e fece innamorare la moglie Pasifae del toro. In forma di toro era solito trasformarsi Zeus. Pasifae per consumare il rapporto con il toro si fece costruire da Dedalo una corazza/involucro a forma di vacca, un involucro; da questo rapporto nacque il Minotauro di nome Asterio e che fa, inoltre, pensare all’isola fatta emergere da Poseidone e su cui venne alla luce Apollo, dio del Sole.

E’ impossibile non associare il racconto della nascita del Minotauro e la vita di Minosse e Pasifae al segno del Toro, Pasifae era definita la splendente, come divinità lunare potrebbe rappresentare la Luna piena nel Segno del Toro o comunque in generale essere associata al passaggio ciclico della Luna in Toro. Pasifae, Selene possono essere avvicinante entrambe a questo segno in cui l’astro notturno è esaltato.

Tornando alla fatica di Ercole, si racconta che il Toro bianco fosse impazzito e l’eroe fosse stato chiamato per catturarlo e condurlo a Micene, cosa che fece. Ma se Zeus era il toro bianco si può pensare simbolicamente al figlio, Ercole, che domina il suo lato animalesco.

La forza solare domina la passione animalesca. Il Toro, segno fertile per antonomasia, assolve al suo compito facendo nascere il Minotauro che si nutrirà di carne umana. Nutrirsi di carne è un’altra rappresentazione della necessità di vivere la corporeità, i limiti fisici. Leggendo le parole di G. Durand:

E allorché la morte e il tempo saranno rifiutati o combattuti in nome di un desiderio polemico di eternità, la carne sotto tutte le sue forme […] sarà temuta e e riprovata in quanto segreta alleata della temporalità e della morte.”

La paura del Minotauro che si nutre di carne umana altro non è che la paura del tempo, del confine naturale, della morte. Il segno del Toro rappresenta anche i confini, i limiti, il limite della vita che poi sarà complementare allo Segno dello Scorpione, alla vita dopo la morte, all’Ade.

 

Se desideri prenotare una consulenza con me leggi prima del mio modo di condurre la consulenza, le recensioni per capire se posso esserti utile.

LE RECENSIONI DEI CLIENTI

Tema Natale

Il tema natale letto da Paolo acquista nuovi colori e significati rispetto alle classiche letture. I miti greci vengono forniti come materiale individuale, collegati e adattati ai nodi cruciali del proprio tema e Paolo ha un buon occhio e sensibilità da capire dove questo materiale, dentro di noi è rappresentato nel tema. Molto potente, profonda e anche complessa è la lettura in termini Junghiani dello stesso, che lascia con la sensazione che molti lati della personalità siano ancora da esplorare ed illuminare e che siano reali, forse un pochino meno inconsci dopo la conversazione ;). Il tutto risuona profondamente e sono necessari vari ascolti della chiacchierata in cui sempre nuove frasi e parole si accendono. Consigliato!

La lettura del tema natale con Paolo è molto diversa da ciò che si pensa essere l'astrologia. Fin dall'inizio ci si rende conto che è molto di più, sia se la lettura è l'inizio di un percorso personale, sia se si tratta di acquisire nuova consapevolezza o migliorare aspetti di sé già noti o punti d'ombra poco chiari. Quello che mi ha positivamente colpito è la conoscenza di Paolo sui miti collegati al tema natale e la considerazione di un aspetto, di una figura presente nel tema natale, come tale e non in termini di positivo e negativo.
Sicuramente la lettura fatta richiede approfondimento e un riascolto della consulenza per rivedere il tutto con calma e metabolizzare il nuovo che si fa avanti in termini di nuove possibilità, nuove letture, nuovi chiarimenti.
Lo consiglio anche a chi non ha conoscenze astrologiche, anzi... credo ci siano ancora più possibilità di apertura a questa lettura che, d'impatto, apre tante altre letture possibili di un aspetto, un pianeta e dell'insieme del tema natale.

Molto bello e importante. Come un tuffo in un buio e profondo pozzo gelido. Dove piano-piano l'acqua si intiepidisce e tra le alghe e i mostri anfibi senza tempo si intravedono i tesori ( i propri tesori) aggrappati agli scheletri dei coralli. Gli specchi e gli echi sono ovunque ma la voce veloce di Paolo fa da richiamo e non ti lascia persa nella corrente che oramai ribolle. Si torna in superfice sognanti e storditi, pronti a riprendere quel viaggio perchè ancora affamati. Di stelle dei cieli e di stelle dei mari.

by Valentina on Consulenza astrologica

Un viaggio guidato nella profondità dei nostri abissi interiori. Forse è questa la miglior definizione che riesco a trovare della lettura del mio tema natale fatta da Paolo.
Servendosi del potere evocativo del racconto, dei miti, degli archetipi, delle fiabe, è riuscito a proiettare le mie dinamiche interiori, anche quelle più in ombra, attraverso le figure delle dee che più corrispondono agli aspetti dei pianeti che caratterizzano il mio tema di nascita.
Una piccola ma intensa catarsi in cui sono riuscita a vedere e ad ascoltare me stessa attraverso la sua narrazione, riscoprendo e riconoscendo parti taciute e non ancora del tutto consapevoli.
Devo ancora interiorizzare tutto questo e riascoltare la nostra bella chiacchierata, intanto mi gusto la sensazione appagante di una luce che è ancora vibrante.

Un viaggio entusiasmante

Premetto che di astrologia qualcosa ne capisco e che nella vita ho avuto modo di farmi leggere il tema natale da vari astrologi (vedici, kabalistici, evolutivi,...) ed è quasi sempre stato molto interessante. Ma il viaggio che Paolo ti porta a compiere è di UN ALTRO LIVELLO! La sua cultura è immensa, il suo modo di approcciare all’astrologia è unico e di una chiarezza assoluta. Le sue parole ti rimangono dentro per giorni e continuano a lavorare, considerazioni e constatazioni continuano a fioccare dentro di te per settimane illuminando varie zone d’ombra.

Insomma, io non vedo l’ora di continuare con Paolo: proverò tutti i suoi servizi!

Page 1 of 17:
«
 
 
1
2
3
 
»
 

 

Per sapere cosa ne pensasse Carl Gustav Jung dell’Astrologia t’invito a leggere: l’intervista

Per conoscere il punto di vista di James Hillman puoi approfondire: Astrologia e Carattere oppure leggere gli articoli nella sezione James Hillman

Su questa pagina puoi conoscere il pensiero di M. L. von Franz sulla sincronicità

Per contatti, richiesta di consulenza astrologica e avere maggiori informazioni su di me visitata la pagina: Chi sono  o compila il form sottostante

    Per poter procedere devi accettare il flag relativo alla privacy.
    I dettagli rispetto al trattamento dei dati sono su "Privacy"